Risultati della ricerca per: Eurofighter Typhoon


L’Italia con il Regno Unito per lo sviluppo del radar ECRS Mk2 destinato al Typhoon Eurofighter

Ingegneri del sito Leonardo di Nerviano (Milano) raggiungeranno quello di Edimburgo per unirsi al team incaricato di progettare il radar riconfigurabile che BAE Systems integrerà sul caccia multiruolo europeo. Nel frattempo, l’azienda italiana ha firmato un accordo con l’UK MoD

Leonardo: contratti da 260 milioni di euro per il radar E-scan degli Eurofighter tedeschi e spagnoli

Già responsabile di sviluppo e consegne dei radar ECRS Mk0 e Mk2 del Typhoon, la società italiana svolgerà un ruolo chiave anche nel programma ECRS Mk1 guidato da Hensoldt, sviluppando nuove capacità a banda larga e fornendo componenti essenziali della

Leonardo: contratto per i radar AESA dei Typhoon britannici

L’azienda italiana svilupperà il sensore ECRS Mk2 che sarà integrato da BAE Systems sugli Eurofighter della Royal Air Force, garantendo loro una capacità di attacco elettronico superiore. Consegnato anche il primo sistema anti-drone che sarà utilizzato dal Regno Unito nell’ambito

Captor-E per gli Eurofighter tedeschi e spagnoli

Il radar a scansione elettronica attiva sviluppato dal consorzio Euroradar (guidato da Leonardo UK), il più avanzato sensore di questo tipo disponibile sul mercato, sarà integrato su 110 Typhoon tedeschi e 5 spagnoli entro il 2023. Una mossa che migliorerà

La Germania sceglie un mix di Eurofighter ed F-18 per sostituire i Tornado

Secondo la rivista tedesca “Handelsblatt”, Berlino avrebbe deciso di acquistare entrambi i velivoli come compromesso fra le esigenze dell’industria nazionale, quelle della Luftwaffe, e la necessità politica di non deludere ancora gli alleati statunitensi dopo l’esclusione dell’F-35.
EA-18G Growler della US Navy assegnato alla portaerei USS Carl Vinson (US Air Force photo by Senior Airman John Linzmeier)

Eurofighter F-18 sostituire Tornado

Eurofighter F-18 sostituire Tornado
EA-18G Growler della

Procede lo sviluppo dello SPEAR EW per l’Eurofighter

La nuova variante per la guerra elettronica del piccolo missile da crociera di MBDA integra l’innovativa tecnologia BriteCloud di Leonardo per garantire al caccia multiruolo europeo una capacità di attacco EW senza rivali sul mercato.
Rappresentazione grafica dello SPEAR EW. (MBDA) 

Sviluppo SPEAR EW Eurofighter
Rappresentazione grafica dello SPEAR EW.

Primo volo per la variante più avanzata dell’Eurofighter

La Divisione Velivoli di Leonardo ha collaudato in volo il Typhoon destinato alla Kuwait Air Force, nella configurazione comprendente il radar AESA Captor E e gli aggiornamenti dello standard P3Eb che si presenta come la più evoluta di sempre.
Un Eurofighter Typhoon della Kuwait Air Force. (Copyright Eurofighter)

Leonardo collaudato il Typhoon

Leonardo collaudato il Typhoon

Leonardo collaudato il Typhoon
Un

Airbus e i suoi partner svelano il nuovo concept Eurofighter ECR

Pensata per fornire all’Aeronautica tedesca una capacità di attacco elettronico, la nuova versione del Typhoon sarà disponibile entro il 2026. E intanto Berlino avvia un programma con la Spagna per equipaggiare 110 aerei delle Tranche 2-3 con l’E-Scan Mk 1

Leonardo: avviata la produzione di serie del nuovo sistema di allarme per velivoli

Basato sull’esperienza dell’azienda italiana nei sistemi IRST (Infra Red Search and Track) e su algoritmi proprietari per il rilevamento tempestivo delle minacce, il MAIR (Multi Aperture InfraRed) avrà un ruolo centrale nella configurazione dell’elicottero AW169M, a cominciare dal programma LUH

Elettronica fornirà sistemi EWS ai sottomarini italiani U212NFS

La suite di guerra elettronica prodotta dall’azienda guidata da Domitilla Benigni supporterà la capacità dei nuovi battelli della Marina Militare di operare in aree ad alto rischio, sia in operazioni conflittuali che di peace-keeping, garantendo l’autoprotezione della piattaforma e le