Risultati della ricerca per: Fayez al-Serraj


Libia, Turchia e Qatar rafforzano la cooperazione militare

Siglato l’accordo che porterà alla creazione di un centro di coordinamento tripartito e alla concessione ad Ankara dell’utilizzo del porto di Misurata come base navale militare. Intanto il generale Haftar annuncia l’apertura dei porti e dei pozzi petroliferi, come richiesto

UE: convocata riunione d’emergenza sulla Turchia

Continua l’escalation di tensione nel Mediterraneo orientale dopo la firma dell’accordo marittimo fra Atene e il Cairo che “annullerebbe” il memorandum turco-libico del novembre scorso. A seguito dell’invio di una nave da esplorazione turca nell’area, il governo ellenico ha chiesto

La Turchia fornirà 1.000 MW di elettricità alla Libia

La società turca Karadeniz Holding potrebbe fornire una soluzione ai problemi energetici della regione controllata dal Governo di Tripoli attraverso le sue centrali galleggianti. Ankara ribadisce così il ruolo che vuole ritagliarsi nell’economia del paese nordafricano e nel Mediterraneo.
Una centrale elettrica galleggiante della flotta della Karadeniz Holding. (Foto da: AA Anadolu Agency)
Una

Energia e Mediterraneo al centro del bilaterale Grecia-Israele

In visita di Stato a Gerusalemme, il primo ministro ellenico ha discusso con il suo omologo israeliano Netanyahu di una serie di tematiche di comune interesse, con particolare riguardo alle questioni energetiche e alla situazione nel Mediterraneo orientale alla luce

La Turchia annuncia: “Cercheremo petrolio nella ZEE libica”

Ankara ha reso noto di aver ottenuto dal Governo di Accordo Nazionale libico le licenze di esplorazione e perforazione relative a 7 aree situate nel Mediterraneo orientale. Le ambizioni energetiche di Erdogan diventano così sempre più concrete, e gli opposti

Libia: la NOC conferma perdite per 4 miliardi di dollari

A causa del blocco dei terminal petroliferi e dei porti imposto dalle forze del generale Haftar, la produzione di greggio nel Paese nordafricano è precipitata ai livelli più bassi dalla caduta di Gheddafi nel 2011. Una crisi a cui si

Le prospezioni illegali turche nel Mediterraneo orientale a danno dell’Italia

La Turchia si sta appropriando illegittimamente delle risorse petrolifere off-shore di Cipro, violando anche i diritti di concessione dell’Eni, senza timore di impiegare navi militari per soddisfare le proprie mire sui giacimenti ciprioti.
La nave per prospezioni petrolifere Saipem 12000 (fonte Saipem).

Turchia Cipro Eni
La nave per prospezioni petrolifere Saipem 12000

Libia: il momento della verità

Il Parlamento turco ha autorizzato il presidente Erdogan a inviare truppe di terra per difendere Tripoli dall’assalto finale del generale Haftar e dei suoi alleati internazionali. Una mossa che può compromettere le possibilità di una soluzione politica della crisi, ma

Libia: per l’Italia è tempo di agire, prima che sia troppo tardi

Haftar prepara la “battaglia decisiva” per la conquista di Tripoli, mentre il Governo di Accordo Nazionale, vista l’inerzia dell’Italia, cerca l’aiuto della Turchia che è pronta a inviare truppe. Roma deve immediatamente riprendere l’iniziativa dimostrando di essere determinata a fare