4 novembre: le Forze Armate festeggiano anche a le Théâtre du Vaudeville a Bruxelles

Nov 08 2022
Paolo Buda
Ricevimento per il quale ha fatto gli onori il rappresentante italiano presso i comitati militari della NATO e dell’Unione Europea, l’Ammiraglio di Squadra Dario Giacomin.
L'Ammiraglio di Squadra Dario Giacomin (Foto: Paolo Buda per Laran News)

Bruxelles
L’Ammiraglio di Squadra Dario Giacomin (Foto: Paolo Buda per Laran News)

In una delle più suggestive location di Bruxelles si sono incontrati, lunedì 07 novembre, per omaggiare le Forze Armate Italiane , diverse rappresentanze militari, istituzionali e dell’industria della difesa italiana. All’ingresso del teatro, a cui si accede attraversando la magnifica Galerie de la Reine , un picchetto d’onore dei Carabinieri e ad accogliere gli ospiti, tra cui l’Ammiraglio di Squadra della Marina Militare Italiana, Dario Giacomin.

Carabinieri in alta uniforme all'ingresso del Théâtre du Vaudeville (Foto: Paolo Buda per Laran News)
Carabinieri in alta uniforme all’ingresso del Théâtre du Vaudeville (Foto: Paolo Buda per Laran News)

Dopo i ringraziamenti di rito ai convenuti, l’Ammiraglio Giacomin ha voluto sottolineare l’importanza del contributo delle Forze Armate Italiane negli scenari internazionali a cui esse partecipano per il mantenimento della pace e di come sia ben chiaro per ogni donna e per ogni uomo appartenente ad esse l’importanza del ruolo da essi svolto.

Il 4 novembre è una data simbolo per il nostro Paese e si celebra ogni anno in occasione della data che ha visto il cessare delle ostilità nella prima guerra mondiale e la definitiva unificazione dell’Italia.

In conclusione di serata, in rappresentanza degli sponsor istituzionali della serata , un saluto di ringraziamento del dott. Eugenio Santagata ceo di Telsy e dell’ambasciatore Piero Benassi, rappresentante permanente dell’Italia presso l’Unione Europea.

Ambasciatore Piero Benassi (Foto: Paolo Buda per Laran News)
Ambasciatore Piero Benassi (Foto: Paolo Buda per Laran News)

Telsy, Fincantieri, Orizzonte Sistemi Navali, Leonardo, AIAD, Elettronica, Rheinmetall Italy, General Dynamic Italy, MBDA, Iveco e Laran hanno reso possibile questo evento , a dimostrazione di come il sistema Paese, sia in grado di operare in ambiti internazionali per favorire il dialogo e la crescita culturale nei confronti dell’industria nazionale del comparto difesa. Molte le sfide che nei prossimi anni dovranno essere affrontati all’interno dell’Unione europea  ed è dunque necessario che esse siano pronte ad affrontarle con il massimo impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.