Terna4green: nasce l’osservatorio digitale sulla decarbonizzazione del sistema elettrico italiano

Ott 29 2021
a cura della Redazione
In occasione dell’imminente COP26 di Glasgow, il gestore della rete di trasmissione nazionale presenta una piattaforma interattiva, unica nel suo genere, che monitora e correla i dati di produzione energetica e le relative emissioni di CO2 nel percorso del nostro Paese verso gli obiettivi prefissati di sviluppo sostenibile.
(Fonte: Terna)
(Fonte: Terna)

In occasione della conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26) che si terrà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre sotto la presidenza del Regno Unito, in partenariato con l’Italia, Terna lancia il nuovo progetto Terna4Green, che consentirà di monitorare i progressi nel percorso di decarbonizzazione dell’Italia, coerentemente con i target delineati dal PNIEC (Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima) e con gli obiettivi internazionali in tema di sviluppo sostenibile. Questa piattaforma digitale, prima e unica nel suo genere, consente di confrontare e correlare in tempo reale migliaia di dati e stime sulla produzione elettrica italiana con i valori delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

La prima dashboard dedicata alla relazione tra i dati di produzione elettrica e le emissioni di CO2

In particolare, nella sezione “Risparmio CO2” i dati di Terna riportano le tonnellate di anidride carbonica che, ogni ora e per singola zona di mercato, il sistema elettrico risparmia grazie alla produzione di energia da fonti rinnovabili come idroelettrico, eolico, fotovoltaico e geotermoelettrico. Nella sezione “Emissioni CO2”, invece, vengono illustrati i quantitativi di anidride carbonica rilasciati in atmosfera dalle fonti tradizionali, suddivisi per combustibile come carbone, gas, olio. I valori di Terna sul risparmio sono navigabili attraverso uno schema storico che, all’interno della dashboard sviluppata dalla società che gestisce la rete elettrica di trasmissione nazionale, consente di visualizzare la progressione giornaliera, mensile e annuale, dell’anidride carbonica non emessa in atmosfera e di confrontare la performance delle diverse fonti rinnovabili. Il risultato è la rappresentazione, grafica e dettagliata, della decarbonizzazione correlata alla produzione di energia elettrica rinnovabile.

Stefano Donnarumma, Amministratore delegato e Direttore Generale di Terna. (Fonte: Terna)
Stefano Donnarumma, Amministratore delegato e Direttore Generale di Terna. (Fonte: Terna)
Terna monitorerà i progressi verso gli obiettivi internazionali di decarbonizzazione

Nel suo ruolo di regista e abilitatore del sistema elettrico italiano e della transizione energetica, la società guidata da Stefano Donnarumma gestisce i flussi di potenza sulla rete di trasmissione per garantire un costante equilibrio tra domanda e offerta, h24 e tutti i giorni dell’anno: questa attività di “dispacciamento” consente a Terna di avere un punto di osservazione privilegiato sul sistema elettrico italiano e, attraverso metodologie d’avanguardia e di eccellenza, raccogliere e condividere un enorme e completo patrimonio di dati elettrici e informazioni che fotografa l’evoluzione economica e industriale, ma anche sociale, del nostro Paese. I dati statistici di Terna, infatti, contengono una serie di indicatori di fondamentale importanza per misurare la capacità dell’Italia di raggiungere i target di decarbonizzazione attraverso parametri quali: copertura della domanda elettrica, emissioni di CO2 per la generazione, con il dettaglio della produzione di energia elettrica suddivisa per fonte e per tipologia di consumo di combustibile.

Terna si presenta come “regista della transizione”

Con questa nuova iniziativa, Terna prosegue e rafforza il suo impegno per una sempre maggiore trasparenza e divulgazione di dati, competenze specifiche e conoscenze approfondite sul sistema elettrico nazionale. Le informazioni presenti sulla piattaforma web Terna4Green sono costantemente aggiornate, ed è inoltre possibile scegliere la tipologia del grafico, aggregare i dati e utilizzare i filtri di ricerca.
In qualità di gestore della trasmissione elettrica italiana, Terna ha il compito di realizzare una rete in grado di gestire la progressiva decarbonizzazione e una sempre maggiore integrazione delle rinnovabili. Nel Piano di Sviluppo 2021, Terna ha previsto 18,1 miliardi di euro di investimenti sostenibili nei prossimi 10 anni per lo sviluppo e l’ammodernamento della rete elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.