Aruba e Leonardo: partnership per offrire cloud ad alte prestazioni e servizi di cyber security

Gen 13 2021
a cura della Redazione
Le due società italiane collaboreranno per la commercializzazione di soluzioni che assicurino la sovranità del dato digitale di grandi aziende e organizzazioni, Infrastrutture Critiche Nazionali (CNI), Pubblica Amministrazione e Difesa, in conformità con il Perimetro di Sicurezza Nazionale Cibernetica e con gli standard europei sulla privacy.
Immagine da Leonardo.
Immagine da Leonardo.

Aruba e Leonardo hanno annunciato oggi (13 gennaio), una partnership per commercializzare insieme soluzioni cloud sicure rivolte al mercato italiano ed europeo.

Dopo l’ingresso di entrambe le società come “Day -1 Member” in GAIA-X, l’iniziativa per lo sviluppo di un cloud europeo, le due società italiane accelerano ulteriormente la spinta verso l’ideazione di progetti che possano garantire e consentire la sovranità del dato digitale, dando un contributo concreto nello sviluppo dell’ecosistema cloud nazionale.

La nuova offerta nasce dall’integrazione dei servizi di sicurezza cyber di Leonardo con il cloud di Aruba ed è dedicata a grandi aziende e organizzazioni, Infrastrutture Critiche Nazionali (CNI), Pubblica Amministrazione e Difesa.

Obiettivo della collaborazione è di proporre, tramite una filiera completamente italiana, delle soluzioni cloud altamente affidabili, scalabili e ad elevate prestazioni, sicure in termini di protezione dei sistemi, con la garanzia della sovranità del dato e della “compliance” sia con il Perimetro di Sicurezza Nazionale Cibernetica, sia con gli standard europei sulla privacy (General Data Protection Regulation – GDPR). In particolare, la partnership rappresenta una risposta a specifiche esigenze di sovranità digitale nazionale per progetti cloud privati e ad hoc.

Il Security Operation Center (SOC) di Chieti, centro di eccellenza di Leonardo che lavora per individuare in tempo reale possibili minacce o attacchi in campo informatico, è diventato un punto di riferimento importante per la protezione delle infrastrutture del sistema Paese. (Foto da Leonardo)
Il Security Operation Center (SOC) di Chieti, centro di eccellenza di Leonardo che lavora per individuare in tempo reale possibili minacce o attacchi in campo informatico, è diventato un punto di riferimento importante per la protezione delle infrastrutture del sistema Paese. (Foto da Leonardo)
Cosa prevede il partenariato fra le due aziende

Nel dettaglio, Leonardo metterà in campo la propria esperienza nei servizi di Cyber Security, consulenza e supporto specialistico, progettazione e sviluppo di infrastrutture per la protezione delle informazioni e dei sistemi dalle minacce informatiche, nonché le capacità nel rilevamento real-time di incidenti, gestione delle vulnerabilità e della crisi, sviluppo di applicazioni secure by design.

Aruba, da parte sua, potendo contare sulla propria esperienza sia in ambito di progettazione e gestione di data center, sia di infrastrutture cloud enterprise, è in grado di fornire delle soluzioni uniche completamente personalizzate, erogate da una rete di Data Center italiani di proprietà, di livello enterprise, certificati Rating 4 ANSI/TIA 942-B per cui ai massimi livelli di resilienza.

L’iniziativa consentirà di ampliare l’offerta e di rafforzare il posizionamento di Leonardo come partner di riferimento di istituzioni e industrie nella gestione delle infrastrutture critiche e cibernetiche nazionali, e di Aruba quale cloud provider italiano e interlocutore di eccellenza per progetti IT basati su soluzioni tecnologiche all’avanguardia e personalizzate. Allo stesso modo, la collaborazione consentirà di creare nuovi scenari di business e opportunità attraverso soluzioni dedicate e altamente sicure e performanti, specifiche per contesti quali PA centrale, Governo e Difesa.

Foto da account Twitter di Aruba.
Foto da account Twitter di Aruba.
Il punto di vista della Divisione Cyber Security di Leonardo e di Aruba

L’accordo con Aruba rafforza ulteriormente la distintività della nostra offerta, valorizzando la filiera nazionale per la protezione dei dati più sensibili dei nostri clienti e potenziandola grazie anche alla sinergia con i Leonardo Labs e con il supercalcolatore davinci-1 che abbiamo di recente presentato”, ha commentato Tommaso Profeta, Managing Director della Divisione Cyber Security di Leonardo. “L’intesa è, inoltre, in linea con il Piano Strategico Be Tomorrow – Leonardo 2030, che identifica nelle collaborazioni con altre industrie e con il settore pubblico uno strumento primario per offrire le migliori capacità per la sicurezza di persone e comunità in tutto il mondo, contribuendo alla loro crescita sostenibile”.

Per conto di Aruba, il CEO Stefano Cecconi ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Leonardo come partner di questo progetto tutto italiano che mira a dare risposta alle esigenze sempre crescenti della Pubblica Amministrazione e delle imprese in termini di prestazioni, affidabilità, protezione e sicurezza dei sistemi che custodiscono i loro dati. Il nostro Cloud, i nostri Data Center italiani e i servizi di Cyber Security di Leonardo sono una risposta estremamente concreta e disponibile da subito”.

La partnership è già nella sua fase operativa: al momento, infatti, sono stati avviati alcuni importanti progetti che presto potranno entrare nella fase di sviluppo ed esercizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.