Elettronica fra le grandi aziende italiane in cui si lavora meglio

Apr 27 2020
a cura della Redazione
La società guidata da Enzo e Domitilla Benigni ha ottenuto per il terzo anno consecutivo la certificazione Great Place to Work, quest’anno ulteriormente avvalorata dall’inserimento al 14° posto nella classifica dei Best Workplaces Italia 2020 riservata alle realtà con oltre 500 dipendenti, unica rappresentante del settore A&D.
(Elettronica)
(Elettronica)

Nel corso di una serata-evento trasmessa in streaming il 23 aprile, Elettronica si è aggiudicata due importanti riconoscimenti a seguito di un’indagine svolta da Great Place to Work, società di consulenza nell’ambito delle risorse umane (HR) che studia e analizza il clima organizzativo all’interno delle aziende attraverso il giudizio espresso dai loro collaboratori. In esito a tale sondaggio, che ha riguardato 153 società analizzate dal Great Place to Work Institute e coinvolto oltre 50mila dipendenti, l’azienda con sede in via Tiburtina a Roma ha ottenuto per il terzo anno consecutivo la certificazione Great Place to Work (GPtW). A questo attestato si è aggiunto l’inserimento nella selezionatissima classifica dei Best Workplaces Italia 2020, al 14° posto tra le migliori grandi società italiane in cui lavorare, con un primato assoluto nel settore A&D, dove Elettronica risulta l’unica azienda ad essere mai rientrata in questa graduatoria.

Una indagine garantita nei criteri di “terzietà”

La certificazione Great Place to Work (GPtW) è un importante riconoscimento che viene assegnato a quelle organizzazioni che si dimostrano attente alla qualità della propria cultura organizzativa e del proprio ambiente di lavoro. Le aziende certificate, a seguito di una indagine garantita nei criteri di “terzietà”, sono riconosciute tali perché incentivano un modello relazionale basato sulla fiducia reciproca, processi HR (Human Resources) di alta qualità, motivazione ed elevato livello di engagement dei dipendenti, una alta attrattività nei confronti del mercato del lavoro e dei migliori talenti. Complessivamente l’indagine restituisce una fotografia dell’orgoglio aziendale, della positività dell’ambiente di lavoro, fattori che a loro volta si traducono in produttività, spirito collaborativo e attenzione all’innovazione.

L’azienda è stata valutata attraverso il “Trust Index”

Il viaggio di Elettronica nell’esperienza di Great Place to Work® è stato un crescendo nel corso degli ultimi tre anni: con oltre l’80% di “response rate”, l’84% della popolazione aziendale di Elettronica ha confermato di sentirsi in “un eccellente ambiente di lavoro”, valore superiore rispetto alla media delle “best in class” nazionali che è dell’82%. L’azienda è stata valutata dai suoi collaboratori attraverso l’indagine del “Trust Index”, un indice che è la cartina al tornasole della percezione dei dipendenti riguardo al proprio ambiente di lavoro, che analizza la fiducia accordata dai dipendenti, il grado di orgoglio nei confronti dell’organizzazione e il livello di correttezza dei rapporti tra colleghi, e che è cresciuto di 10 punti percentuali in tre anni.

Enzo Benigni, Presidente e Ceo di Elettronica Group. (Elettronica)
Enzo Benigni, Presidente e Ceo di Elettronica Group. (Elettronica)
Sicurezza dell’ambiente di lavoro e valorizzazione delle risorse umane

I numeri dell’indagine di quest’anno hanno inoltre evidenziato un significativo aumento di dimensioni su alcuni valori: incoraggiamento work/life balance (+18%), trattamento imparziale delle persone (+16%), assenza di favoritismi (+14%), etica e onestà nelle azioni dei responsabili (+14%). Punto di forza si è rivelata in particolar modo la percezione della sicurezza dell’ambiente di lavoro, con il 95% dei consensi, al di sopra di tre punti percentuali delle “Best large companies Italia 2020”. Elettronica Group si è inoltre distinta per le proprie politiche di valorizzazione delle risorse umane, forte anche degli impegni di welfare presi. Ha attivato, infatti, una serie di iniziative per i dipendenti che vanno nella direzione del benessere, favorendo il work-life balance, accrescendo il potere d’acquisto dei salari con l’introduzione dei “flexible benefits”, promuovendo iniziative di wellness offrendo loro la disponibilità di attività culturali, ricreative e sportive. A testimonianza di questo, il dato emerso dalla ricerca GPtW ha evidenziato quanto il paniere di benefit particolari offerti dall’azienda ai dipendenti sia molto apprezzato dall’85% di essi, valore molto significativo poiché supera di 30 punti percentuali quello standard delle aziende italiane, e di 6 punti quello delle Best Large Companies Italiane 2020.

“L’asset più prezioso del buon imprenditore è il capitale umano.”

“Un buon imprenditore – ha commentato il Presidente e Ceo di Elettronica, Enzo Benigni – sa che l’asset più prezioso che possiede è e sarà sempre il capitale umano. Esso rappresenta il presente e il futuro dell’azienda, e inoltre descrive l’enorme lavoro di formazione e selezione svolto in passato. Investirà sempre in esso e nell’ambiente dove le persone devono esprimere il loro valore. Questo riconoscimento sottolinea tale aspetto non facilmente visibile, e noi ne siamo fieri e grati.”

Domitilla Benigni, Direttore Generale della società. (Elettronica)
Domitilla Benigni, Direttore Generale della società. (Elettronica)
Le misure per l’emergenza Covid-19 e la collaborazione dei sindacati

“I risultati di questa indagine – nel commento del Direttore Generale Domitilla Benigni – arrivano in un momento molto particolare della storia aziendale e del Paese: una profonda emergenza che ha permesso al Gruppo Elettronica di vedere confermati nei fatti la fedeltà e l’attaccamento aziendale misurati da GPTW. Per affrontare l’emergenza Covid-19, Elettronica sin dall’inizio ha messo in atto tutte le misure necessarie alla mitigazione della pandemia e per assicurare la salute dei suoi dipendenti anche con soluzioni assicurative sanitarie ad hoc, trovando nei sindacati una interlocuzione costruttiva. E l’azienda ha risposto con senso di partecipazione e responsabilità encomiabili, dando continuità costruttiva alle attività aziendali, ciascuno nell’ambito del proprio ruolo e delle possibilità operative.”

ELt Group è tra i leader mondiali nel settore della difesa elettronica

Fondata nel 1951, Elettronica è tra i principali leader mondiali nel settore della difesa elettronica. Fornisce attualmente 3.000 sistemi ai governi di 30 paesi nei 5 continenti ed è a bordo dei principali programmi della difesa europei, tra cui Typhoon Eurofighter, Fremm, PPA, NH90.
La società ha sedi di rappresentanza in Europa, Medio Oriente e Asia, e due società partecipate: la tedesca Elt GmBh, centro di eccellenza europeo in Homeland security, e Cy4gate, specializzata in cyber intelligence e cyber security. Elettronica ha tra i propri pilastri l’innovazione permanente: investe volontariamente ogni anno circa 10 milioni di euro in ricerca e sviluppo, oltre ai 20 milioni di investimenti in innovazione legati a specifici programmi per i prodotti forniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.